Tu sei qui

Richiedere Autorizzazione di pubblico spettacolo e SCIA per manifestazioni temporanee e trattenimenti

Responsabile Procedimento: 
Sig. Andres Barone
Funzionari Procedimento: 
Dott. Salvatore Iucolano

Descrizione

Richiedere Autorizzazione di pubblico spettacolo e SCIA per manifestazioni temporanee e trattenimenti

La richiesta di autorizzazione per lo svolgimento di un trattenimento pubblico deve essere presentata quando si intendano organizzare anche in forma temporanea spettacoli e trattenimenti pubblici quali ad esempio:

  • concerti e spettacoli
  • serate danzanti e festival
  • feste in circoli privati e simili aperte anche ai non soci (sia all'interno degli edifici, sia nelle aree cortilive)
  • altre forme e modalità di pubblico trattenimento

In via generale sono considerati spettacoli o trattenimenti pubblici:

  • rappresentazioni teatrali e varie
  • trattenimenti danzanti e feste da ballo
  • corse di cavalli
  • concerti e manifestazioni musicali
  • spettacoli o trattenimenti organizzati nei pubblici esercizi
  • spettacoli di arte varia
  • spettacoli viaggianti e spettacoli circensi
  • gare di velocità con veicoli a motore
  • altri spettacoli e trattenimenti di qualsiasi genere (l'elencazione non è esaustiva)

purché organizzati in luogo pubblico o aperto al pubblico, nell'esercizio di un'attività imprenditoriale.

non sono considerati spettacoli o trattenimenti pubblici:

  • le manifestazioni politiche, sindacali, elettorali (art. 18 TULPS)
  • le funzioni religiose (art. 25 TULPS) e le cerimonie civili
  • le conferenze, le assemblee, i congressi e simili
  • le fiere ed i mercati (D.Lsg. n. 114/1998 - L.R. n. 28/1999 - L.R. n. 31/2008)
  • la somministrazione di alimenti e bevande (L.R. 38/2006)
  • le manifestazioni sportive (art. 123 Reg.TULPS) e le feste private (sempre che non assumano il carattere di pubblico spettacolo)

in quanto non rientrano per tipologia tra gli spettacoli ed i trattenimenti pubblici e sono disciplinati da altre norme.

NOTE:

  • Prima di compilare il piano di sicurezza deve essere verificato tramite il calcolo del livello di rischio di ricadere nella fascia di livello basso, quindi minore o uguale a 14.
  • Per facilitare la compilazione, il modello è fornito in pdf "editabile" SCARICA

 

Requisiti

Chi intende organizzare una manifestazione (festa patronale , concerto, serata danzante ecc), in area pubblica, privata, o in un locale, comunque aperti al pubblico, deve munirsi di apposita autorizzazione, ai sensi dell'art. 68 e 69 del Testo Unico delle Leggi di Pubblica Sicurezza approvato con R.D. 18 giugno 1931, n. 773.

La richiesta di autorizzazione allo svolgimento di pubblici trattenimenti a carattere temporaneo – quindi per un periodo di tempo limitato ed in luoghi non ordinariamente adibiti a tali attività e realizzati con strutture e o impianti allestiti per l'evento specifico - in occasione ad esempio di sagre fiere e/o altre manifestazioni può essere presentata da Enti, Associazioni, Società o privati cittadini che abbiano la disponibilità del luogo, dello spazio e/o del locale e siano in possesso dei requisiti morali previsti dagli artt. 11 e 92 del TULPS.

Costi

  1. 50 € Per i DIRITTI DI ISTRUTTORIA
  2. 16 € MARCA DA BOLLO 

Tempi

15 gg

Documenti da presentare

  1. Relazione descrittiva della manifestazione, a firma del titolare e del tecnico incaricato, indicante*:
  • massimo affollamento ipotizzabile;
  • vie di fuga e percorso di esodo;
  • presidi antincendio;
  • eventuale postazione pronto soccorso/ambulanza;
  • presenza del servizio d'ordine.

2. Planimetria del sito, a firma del tecnico incaricato, con indicazione:

  • delle vie di esodo;
  • zona di sosta degli spettatori;
  • zona palco e zona artisti;
  • posizione degli estintori;
  • posizionamento servizi igienici (OBBLIGATORIO SE NON PRESENTI QUELLI PUBBLICI wc chimici n. 1 uomini e n. 1 donne/disabili);
  • posizionamento transenne;
  • - Scheda safety (Direttiva del Ministero dell’Interno, Dipartimento della Pubblica Sicurezza, n. 555/OP/0001991/2017/1 del 7 giugno 2017 e della Circolare del Ministero dell’Interno, Dipartimento dei Vigili del Fuoco del Soccorso Pubblico e della Difesa Civile, n. 11464 del 19/06/2017)

Progetto dell'impianto elettrico comprendente:

  • relazione generale;
  • schema unifilare;
  • elenco materiali impiegati;
  • dichiarazione di conformità (D.M. 22 gennaio 2008, n. 37);

Palco:

  • certificato di origine;
  • Certificazione di corretto montaggio in conformità al certificato di origine
  • Copia attestato di formazione addetti antincendio ai sensi del D.LGS. 81/2008.
  • Nulla Osta Siae;
  • Programma dettagliato della Manifestazione comprensivo di luoghi, data ed orari;
  • Fotocopia documento di riconoscimento in corso di validità di tutti i firmatari della presente;
  • N. 1 marca da bollo per l'autorizzazione

(*) Per le manifestazioni nelle quali vengono impiegati equidi la relazione di cui al punto 1. dovrà essere integrata con il regolamento di gara e con le previsioni di cui all'ORDINANZA 21 luglio 2009 del MINISTERO DEL LAVORO, DELLA SALUTE E DELLE POLITICHE SOCIALI Ordinanza contingibile ed urgente concernente la disciplina di manifestazioni popolari pubbliche o private nelle quali vengono impiegati equidi, al di fuori degli impianti e dei percorsi ufficialmente autorizzati. Si riportano, a titolo esemplificativo ma non esaustivo, le seguenti indicazioni:

i fantini partecipanti alle corse non devono avere riportato condanne per maltrattamento o uccisione di animali, spettacoli o manifestazioni vietati, competizioni non autorizzate e scommesse clandestine di cui agli articoli 544-bis, 544-ter, 544-quater, 544-quinquies e 727 del codice penale;
effettuare, prima della gara, controlli a campione, per gli accertamenti di cui all'art. 2 c. 2 dell'ordinanza 21 luglio 2009 del Ministero del lavoro, della salute e delle politiche sociali ''Ordinanza contingibile ed urgente concernente la disciplina di manifestazioni popolari pubbliche o private nelle quali vengono impiegati equidi, al di fuori degli impianti e dei percorsi ufficialmente autorizzati (uso di sostanze stupefacenti o dopanti ed alcoltest);
è vietato l'uso improprio o eccessivo di aiuti che provocano sofferenza agli animali;
presentazione, in tempo utile, al Servizio Veterinario della ASL n° 5 di Ghilarza, della documentazione inerente i cavalli e cavalieri partecipanti alla corsa;
individuazione di un veterinario preposto dal comitato organizzatore, per gli adempimenti specificatamente previsti dall' ordinanza 21 luglio 2009 del Ministero del lavoro, della salute e delle politiche sociali ''Ordinanza contingibile ed urgente concernente la disciplina di manifestazioni popolari pubbliche o private nelle quali vengono impiegati equidi, al di fuori degli impianti e dei percorsi ufficialmente autorizzati'';
presenza di idoneo mezzo di trasporto cavalli;
Individuazione di una clinica veterinaria di riferimento.

Normativa

Regio Decreto 18 giugno 1931 n. 773 - Testo unico delle leggi di pubblica sicurezza TULPS (artt. 68 e 69) e successive modifiche;

Regio Decreto 6 maggio 1940 n. 635 - Approvazione del regolamento per l'esecuzione del testo unico 18 giugno 1931, n. 773, delle leggi di pubblica sicurezza e successive modifiche;

 

Modulistica